Quando consultare il medico?

quando-consultare-medico

Quando è necessario consultare il medico in caso di nausea durante la gravidanza?

In caso di nausea eccessiva.

Se la sensazione di vomito non permette di assumere, in quantità adeguata, cibi o liquidi, è possibile che si instauri una condizione di disidratazione e/o malnutrizione. In tal caso riferire al proprio medico la situazione evidenziando alcuni sintomi quali urine più concentrate e minore frequenza con cui si urina, sensazione di debolezza, presenza di capogiri, vertigini o svenimento, presenza di febbre.

La nausea è innocua, ma se intensa potrebbe non esserlo
I casi tipici di nausea non comportano, in genere, alcun rischio né per la madre né per il bambino. Può invece dare qualche problema quando è tanto intensa da produrre un’eccessiva perdita di liquidi e di nutrienti con il vomito, fino a far diminuire il peso della madre (che nel primo trimestre, comunque, dovrebbe avere un aumento contenuto di circa uno o due chilogrammi se si inizia la gravidanza in normopeso).


Se si è sottopeso prima del concepimento e la nausea impedisce di aumentare di peso, durante la gravidanza, con la giusta progressione, si possono avere delle ripercussioni sul peso alla nascita del bambino che potrebbe essere sottopeso.